A casa con lo scatolone in mano come Lehman Brothers

Oggi è stato il mio ultimo giorno di lavoro, sono uscita dall’ufficio con lo scatolone in mano con tutte le mie cose come ho visto fare agli impiegati di Lehman Brothers nel 2008. L’azienda dove lavoravo ha fatto una ristrutturazione e la filiale è saltata. Gli ultimi due mesi sono stati durissimi, ti tornano su tutti gli anni passati in azienda, tutte le incazzature, tutte le ingiustizie subite, gliele vorresti sputare in faccia, ma tanto ormai non serve più. Puoi provare a prenderla filosoficamente, ma hai accanto colleghi inviperiti che ti rendono gli ultimi mesi un inferno, nel mio caso la collega ha fatto polemica tutto il tempo su qualsiasi cosa esattamente come ha fatto polemica per tutti gli anni che ho lavorato lì per qualsiasi cazzata. Mi chiedo come ho fatto a resistere. Già. Se lo chiedeva anche un mio amico che un giorno mi ha detto: “tu sei bravissima a resistere, puoi resistere anche per altri 15 anni, ma che vita è?”.  Insomma ho radunato tutte le mie cose in uno scatolone e ho lasciato l’ufficio per sempre, ufficio che non riaprirà mai più.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...