Vita da downshifter

Com’è bello passeggiare a Bologna la mattina di un giorno feriale. Il cielo è azzurro, la città è operosa, le attività si mettono in moto, ma non c’è confusione. Nei negozi ci sono pochissime persone, è possibile guardare le cose con calma. Mi sono seduta alla libreria ambasciatori a leggere, c’ero solo io. Come sottofondo hanno messo la musica di De André, potevo chiedere di più? All’ultimo piano ho ammirato il tetto trasparente che mostrava la bella giornata e il palazzo di fronte, mi sembrava di essere a Parigi.

Sì, questa città è proprio bella, per godersela bisogna girare negli orari in cui tutti sono negli uffici, bisogna evitare la massa, la folla. La cittadinanza è cambiata in peggio nel corso degli anni, la televisione ha colpito fortissimo, la gente non si è evoluta, anzi ha fatto un passo indietro nell’educazione, nella civiltà, nel rispetto, nella convivenza civile e sociale, bisogna aspettare che siano richiusi nelle loro gabbie (uffici, scuole, case) per poter godere del meglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...